TEMI   DI   PSICODIALETTICA

a cura del

Centro  internazionale  di  Psicodialettica

Caposcuola e fondatore: Prof. Luciano Rossi

Responsabile del Centro: Dott.ssa Lisa Marchetta

 


Benvenuti nelle nostre pagine

 

Home | Presentazione | Storia del Centro | Il pensiero | Trasformazione | Letture

Pubblicazioni | Links | Articoli | Proprietà | La pagina letteraria  


 

             

In queste immagini Luciano Rossi, fondatore della visione psicodialettica, e i frontespizi di due delle sue opere: La scala di Shepard (Firenze, 2007, romanzo/saggio dedicato agli studi dell'autore sulla Sincronicità, opera destinata ad accrescere le conoscenze contemporanee su un argomento cui Jung dedicò venti anni della sua vita di ricercatore) e Negazioni (Urbino, 1992, saggio filosofico in cui la Psicodialettica fu raccolta per la prima volta in un volume). Altre pubblicazioni possono essere viste alla pagina www.psicodialettica.it/libri.htm

 

Avviso importante!

Si prega di prendere visione a fondo pagina della nota sulla autenticità delle Fonti

 

 

 

Tutto teso al sereno lavoro su di sé, alla tranquilla opera di autoliberazione dal materiale grezzo che lo imprigiona e rallenta, l’Artifex sui ha l’occhio fisso solo alla punta del suo scalpello.

 

Sente, è vero, attorno a sé il fervore dell’Opera dei compagni intenti alla loro pietra, ma non si distrae, non commenta, non li corregge. Neppure per un attimo cessa di guardare l’Opera sua.

 

Divulgare Jung.   Queste pagine hanno l'intento divulgativo di far conoscere ad un più vasto pubblico sia la Psicodialettica (disciplina di matrice junghiana) sia alcune straordinarie luci dell'oscuro Jung. In particolare vorremmo promuovere queste conoscenze negli Operatori della salute e dello spirito. Naturalmente chiediamo che ci vengano perdonate le inevitabili semplificazioni che sempre accompagnano ogni opera di divulgazione. Il necessario impianto epistemologico e critico, che Jung richiederebbe, non potrà essere qui sviluppato, ma solo talvolta ricordato.

Trattazioni rigorose.   A chi volesse accedere invece ad una trattazione rigorosa (sul piano epistemologico e critico) delle due materie consigliamo la lettura sia dei due testi "Psicodialettica" e "Negazioni" (vedi la voce Libri), sia delle Opere di Jung e dei tanti studi approfonditi (in lingua italiana) di chi ha fatto luce criticamente sui suoi scritti, spesso oscuri e complessi (vedi, fra gli altri, "Fondamenti" e "La teoria della clinica" a cura di Aversa e il Dizionario junghiano di Pieri o gli scritti di Mario Trevi).

Dialettica? Perché?   Perché, come dice Jung,  lo psicoterapeuta "avveduto" sa che ogni trattamento complesso è un processo dialettico. In particolare la Psicodialettica si occupa della differenziazione e dell'integrazione dei complessi archetipici, con una particolare attenzione rivolta ai complessi paterno e materno. Il suo ambito è il quarto stadio del processo terapeutico complesso, stadio che Jung chiamò "trasformazione". Tale fase della psicologia complessa dialettica assume per Jung due significati: quello "dialogico" platonico quando si occupa del metodo clinico e quello hegeliano di duplex negatio (qui rappresentate da differenziazione e integrazione) quando si occupa del processo d'individuazione.

Chi siamo? Per conoscere sommariamente il nostro Centro, potete andare alla pagina  Storia del centro e, anche, alle pagine  Proprietà  e  Statuto.  Oppure, per informazioni maggiori, potete contattarci all'indirizzo  luciano.rossi38@alice.it 

Cosa facciamo? Facciamo ricerca,  scriviamo libri e articoli,  che potete trovare  pubblicati  qui o altrove, per diffondere la conoscenza della Psicodialettica e del suo metodo formativo, teorico e pratico. Inoltre offriamo uno spazio di confronto filosofico gratuito a tutti gli interessati al nostro tema e alla nostra visione. 

Che cos'è la Psicodialettica? Un'idea antropologica?  Un metodo formativo?  Una psicoterapia? Per saperlo potete andare alle pagine  Presentazione, oppure  Il pensiero,  o ancora Trasformazione e soprattutto, per approfondimenti, alla sezione  Articoli. Fin d'ora tuttavia precisiamo che Psicodialettica non è una psicoterapia, ma una filosofia della prassi e che questo sito si occupa solo di antropologia applicata e di scienze umane nel senso più ampio e libero del termine.

Che cos'è il CEPSID? Un Centro che diffonde l'idea e il metodo del processo evolutivo psicodialettico, conservando scrupolosamente la completa indipendenza rispetto ad ogni disciplina umanistica o scientifica preesistente. Accanto al Centro si esprime anche il Movimento, al quale può appartenere, dopo la sua formazione specifica, qualsiasi esperto o cultore di scienze umane, che accetti di fare propri i principi ispiratori della Psicodialettica. Pensiamo di dover attribuire comunque la paternità di questa visione agli autori che ci hanno preceduto, e di cui ci nutriamo, piuttosto che al nostro Centro. Nostri sono solamente il nome e alcune elaborazioni critiche e confronti con la scienza, la religione, la letteratura, la filosofia. Punta di diamante di questa funzione elaborativa è la Sezione ricerca, freccia lanciata nel futuro, vero organo esecutivo e di sviluppo dell'idea. A partire dai Precursori sino ai futuri portati della scienza e della filosofia.

Cosa potete trovare in questo sito? Articoli sulla Psicodialettica, indicazioni bibliografiche, la possibilità di entrare in collegamento con i nostri ricercatori, di ricevere informazioni, di conoscerne le pubblicazioni.

La nostra idea, il nostro metodo. Edotti, dalla hegeliana "fenomenologia dello spirito", delle possibilità dialettiche dell'uomo, ci proponiamo di illustrare come la psiche individuale possa evolvere, appunto "dialetticamente", verso la maturità delle relazioni intrapsichiche e interpersonali.

Il confronto con la psicoanalisi. Se quello di cui sopra è l'obbiettivo precipuo della Psicodialettica, gran parte del suo processo formativo appare modificato rispetto a quello freudiano che suggeriva di realizzare il progetto: "Là, dove c'era l'Es, ci sarà l'Io". 

In Psicodialettica ciò che evolve è  la relazione. Infatti, anziché affermare: "Al posto di una struttura ce ne sarà un'altra", la Psicodialettica propone lo slogan: "Al posto di una relazione ce ne sarà un'altra". Al posto di una relazione simbiotica od oppositiva, ci sarà una relazione conciliata e distinta. L'io partirà per tornare: si opporrà, dialogherà, si confronterà con i divieti della civiltà e si riconcilierà infine con essi; si separerà dai genitori mitici e  si tornerà infine da loro; si porrà di fronte al Non-io, si disidentificherà da lui e lo lascerà in fine essere così com'è, vicino o lontano, favorevole od ostile, come altro da sé, senza desiderio e senza avversione.

Un ulteriore passo avanti. Ma la psicodialettica pensa che anche tale evoluzione, di stampo junghiano, sia ancora insoddisfacente e suggerisce un possibile compito ulteriore: la disidentificazione dell'Io dal Non-io, ossia dei due della coppia conciliata. Alle congiunzione degli opposti deve far seguito una disidentificazione; a Jung deve far seguito l'ottuplice sentiero del Buddha.

Il confronto con le varie psicoterapie. Come si potrà constatare in queste pagine, particolarmente interessanti sono anche i confronti, i paralleli, le differenze e le somiglianze culturali fra la Psicodialettica e i principali indirizzi psicodinamici (Freud, Jung, Adler) che la Psicodialettica cerca di compendiare, in modo non eclettico ma prospettivistico, armonizzare e completare con alcuni apporti della psicologia orientale.

Una prospettiva evolutiva. Una prospettiva dunque evolutiva e relazionale, quella che ci si propone di sviluppare: ossia far evolvere, lo ripetiamo, la relazione nel colloquio interpersonale ed intrapsichico. 

Per conoscerci meglio potete:  a) visitare questo sito;  b) leggere i nostri articoli e i nostri libri;  c) aderire nella nostra Mailing List; d) contattare i nostri ricercatori (vedi la pagina Proprietà, Sezione ricerca)

La ricerca continua :  i Ricercatori del Centro ricevono il testimone da chi li ha preceduti e lo trasmettono a chi li seguirà. Essi sono come ottave della Scala di Shepard, il canone eternamente ascendente in cui, mentre una voce esce dall’alto, un’altra entra dal basso e non permette che una vita si chiuda nell’oblio e la sua musica finisca.

 

 

Avviso importante sull'autenticità delle fonti. Si precisa che Psicodialettica è termine che può essere legittimamente usato solo per indicare quella teoria filosofica che, formatasi nel laboratorio del suo unico fondatore, Luciano Rossi, a partire dal 1977 (nelle sue Lezioni di Metodologia della scienza tenute presso l’Università di Parma in parte pubblicate nel volume Luciano Rossi, Metodologia delle Scienze Umane, Parma, 1979), è stata dal medesimo resa pubblica nuovamente nel 1990 nel Congresso internazionale di Lugano (come attestato dalla conferenza Artifex, artifex sui) e successivamente accresciuto e precisato in modo via via crescente dalle fonti di seguito elencate. Dapprima il corpus dottrinale è stato fissato e reso pubblico nei due volumi principali: Luciano Rossi, Negazioni, Quattroventi, Urbino, 1992 e Luciano Rossi, Psicodialettica, Quattroventi, Urbino, 1999. Entrambi i saggi sono stati adottati nel Corso di laurea in Sociologia istituito presso la Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino. Sulla base della teoria presentata nelle lezioni universitarie e nei libri libri adottati è stato costituito il Centro Internazionale di Psicodialettica (Centro CEPSID, con sede in Parma, via Ospizi Civili 3) il quale coordina, e sovraintende in forma esclusiva, gli studi e le elaborazioni attinenti a tale teoria garantendone, lui solo, la conformità dei contenuti. Di conseguenza, oltre ai testi sopracitati, costituiscono fonti autorizzate anche tutti, e soli, i contributi che sono stati, e saranno, pubblicati dai Ricercatori autorizzati del Centro sul sito www.psicodialettica.it. Ogni altra fonte che utilizzi, sulla pagina scritta o su internet, il termine "psicodialettica", sia in forma di sostantivo, sia di aggettivo, è da ritenersi di altra, successiva e non conforme provenienza, da noi non autorizzata e non riconosciuta.

 


Home | Presentazione | Storia del Centro | Il pensiero | Trasformazione | Letture

Pubblicazioni | Links | Articoli | Proprietà | La pagina letteraria  

Copyright 2003 - Centro internazionale di Psicodialettica - All Rights Reserved

Per contattarci scrivete a: luciano.rossi38@alice.it